News

Maltempo, neve in arrivo a 1.500 metri

immagine

BERGAMO — Freddo, vento e neve a bassa quota. Ecco quel ci attende nei prossimi giorni, quando un fronte freddo proveniente dal Nord Atlantico arriverà sulle Alpi, portando con sè un notevole abbassamento delle temperature. Insomma, l’autunno è arrivato, e non solo sul calendario.

Preparate ombrelli e giacche pesanti. La perturbazione atlantica che investirà le Alpi nella giornata di domani porterà l’autunno su tutto il Nord. Il cielo sarà nuvoloso sin dal mattino, soprattutto sulle Alpi Centro-Occidentali, e la perturbazione aumenterà progressivamente di intensità.
 
Nel giro di poche ore pioggia in pianura e neve in montagna interesseranno tutta la fascia alpina e prealpina, dalla Valle d’Aosta al Friuli Venezia Giulia. Sono probabili forti temporali in Piemonte e in Veneto. A rischio, in particolare, il cuneese.
 
Le precipitazioni si attenueranno tra mercoledì sera e giovedì. Ma allora la temperatura si abbasserà di colpo: i termometri segneranno fino a 8 gradi in meno rispetto ad oggi.
 
Lo zero termico, che oggi staziona a 3500 metri, scenderà bruscamente fino a toccare i 2.200 metri di quota nelle zone più fredde. La neve è attesa anche a quote molto inferiori, intorno ai 1.500 metri.
 
Anche l’Appennino, nei prossimi giorni, sarà in balia del maltempo. Domani, infatti, tutto il Centro-Sud sarà interessato da un fronte nuvoloso proveniente dalla Spagna che porterà piogge un po’ovunque.
 
Il colonnello Giuliacci, direttore del Centro Epson Meteo, ha però annunciato miglioramenti per il fine settimana. Il sole dovrebbe tornare a splendere, anche se l’aria non sarà più quella estiva.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close