Cronaca

Ortles-Cevedale, escursionista recuperato vicino al rifugio Casati

Uomini del Soccorso Alpino in quad (Photo Costantina Pozzi courtesy of Sasl)
Uomini del Soccorso Alpino in quad (Photo Costantina Pozzi courtesy of Sasl)

VALFURVA, Sondrio — Un escursionista svizzero si è infortunato sabato nella zona del Rifugio Casati, nel gruppo montuoso dell’Ortles-Cevedale. A causa delle condizioni meteo e dello stato del terreno sul luogo dell’incidente, i soccorritori hanno utilizzato un quad per gli spostamenti.

Secondo il comunicato stampa ufficiale emesso dal Soccorso Alpino e Speleologico Lombardo (Sasl), nella mattinata di sabato un escursionista di nazionalità svizzera si è infortunato nella zona del Rifugio Casati (3269 metri), nel comune valtellinese di Valfurva, a poca distanza dal passo del Cevedale.

I soccorritori hanno tentato di recuperare l’uomo con l’elicottero, ma la nebbia presente sulla zona ha impedito al velivolo di avvicinarsi. Sono state quindi inviate sul posto le squadre da terra della VII Delegazione Valtellina – Valchiavenna del Sasl. I tecnici hanno utilizzato un mezzo speciale, un quad cingolato, per raggiungere rapidamente il ferito.

I tecnici del Sasl accompagnano  il ferito (Photo Jacopo Compagnoni courtesy of Sasl)
I tecnici del Sasl accompagnano il ferito (Photo Jacopo Compagnoni courtesy of Sasl)

Quando i soccorritori hanno raggiunto l’escursionista, un medico aveva già praticato il primo soccorso: l’uomo aveva riportato la lussazione della spalla sinistra e per questo non era più in grado di tornare a valle in autonomia. Il ferito è stato poi accompagnato presso la base del Soccorso Alpino di Santa Caterina Valfurva dove è arrivato attorno alle 18.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close