Cronaca

Comasco muore in un burrone

immagine

COMO — Era andato a cercar funghi in Canton Ticino, in una zona impervia dell’Alta Malvaglia. Sperava di tornare a casa con un cestello di porcini di qualità. Invece, qualcosa è andato storto. E Antonio Somaini, 35 anni di Cermenate (provincia di Como) è morto dopo essere caduto in un precipizio.

Un volo di duecento metri, nel vuoto. In una zona tanto impervia che persino gli addestratissi soccorritori della Rega hanno faticato a individuare.
 
La notizia è trapelata solo oggi. Ma l’uomo mancava all’appello fin da sabato. Ancora incerte le cause della caduta che è costata la vita al Somaini. Di certe a far scattare l’allarme è stata una telefonata dei familiari che, nella tarda serata di sabato, si sono preoccupato non vedendolo tornare.
 
Il corpo dell’uomo è stato individuato solo stamattina da un elicottero della Rega. Difficoltose le operazioni di recupero. L’Alta Val Malvaglia, gettonatissima dai cercatori di funghi comaschi, si trova all’imbocco della Valle di Blenio, sopra Bellinzona. Si tratta di una valle ricca di boschi e funghi. Da lì si raggiungono il passo di Lucomagno e la montagna più alta del Ticino: l’Adula (Rheiwaldhorn, 3402 metri).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close