News

Caldo, fiori alpini a rischio estinzione

immagine

PAVIA — Stella alpina, genziana, farfara gialla. Questi e molti altri stupendi fiori d’alta quota, tra qualche decina d’anni potrebbero essere soltanto un ricordo. L’effetto serra e l’aumento progressivo delle temperature, infatti, sta spostando il loro habitat sempre più in alto.

E’ questo l’allarme lanciato dall’European Native Seed Conservation Network, sulla base dei risultati di una ricerca internazionale a cui ha partecipato anche l’Università di Pavia.
 
Secondo quanto rilevato dagli scienziati, in cinquant’anni le temperature sono aumentate in media di circa 1,5 gradi e i fiori che prima crescevano a ridosso di baite, sentieri e malghe ora abitano cinquecento metri più in alto.
 
Se il caldo aumenterà – dicono i ricercatori – le piante non potranno che rispondere continuando a "salire" verso le cime in cerca del freddo, fino a quando non troveranno più il loro habitat ideale e si estingueranno del tutto.
 
In generale sono circa ottocento le specie a rischio. Ma i vegetali più fragili, quelli più minacciati dall’estinzione, sarebbero proprio i fiori di montagna, in particolare le stelle alpine, le farfare gialle e il trifoglio di montagna.
 
Questo secondo i dati emersi da un monitoraggio condotto su 52 specie floreali diverse delle Alpi. Le osservazioni hanno dimostrato che tutte le specie si spostano verso l’alto, ad una media di 50 metri ogni decade. 
 
I ricercatori di Pavia hanno studiato, in particolare, il comportamento della farfara gialla, che, se prima cresceva intorno ai tremila metri di quota, oggi non si trova fino a 3.500 metri.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close