Cronaca

Alpinista muore sul Monte Bianco

immagine

AOSTA — Tragedia questa notte in Val d’Aosta. Un alpinista emiliano di 25 anni – Cristian Artioli, istruttore Cai di Reggio Emilia – è morto dopo essere caduto da un ripido pendio sul massiccio  del Monte Bianco.

Erano circa le tre del mattino quando il ragazzo, insieme ad un compagno di cordata, stava salendo il Couloir de Gussfeldt, sotto lo sperone della Brenva, a circa 3300 metri di quota, su una delle vie italiane al Monte Bianco.
 
All’improvviso, per cause ancora da stabilire, i due hanno perso il contatto con la superficie del pendio e sono caduti per circa duecento metri lungo il ghiacciaio.
 
Davanti a loro c’era un’altra cordata che, accortasi dell’incidente, ha tentato un primo soccorso e dato l’allarme. Sul posto sono intervenute gli uomini del Soccorso alpino valdostano e della Guardia di finanza di Entreves.
 
Nulla da fare, tuttavia, per uno dei malcapitati. L’alpinista emiliano è morto per le gravi ferite riportate. Anche il compagno di cordata è rimasto ferito in maniera pituttosto seria. Ricoverato all’ospedale di Aosta, non versa comunque in pericolo di vita, hanno detto i medici.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close