Cronaca

Aliante precipita in Val d’Aosta: un morto

immagine

Updated AOSTA — Di quel velivolo si erano perse le tracce da due giorni. Ieri, invece la svolta. E’ stato ritrovato fracassato sotto la Becca di Viou l’aliante scomparso giovedì fra Valle d’Aosta e Piemonte.   

Il velivolo, per cause ancora da stabilire si sarebbe fracassato contro la montagna. Il pilota, la cui identità non è ancora stata resa nota, è morto nell’impatto.
 
La vittima per ora è stata identificata ma non riconosciuta da parenti e familiari. Stando alle indagini si tratterebbe di Paul Altmayer, di 54 anni, residente a Saarbrucken, nella Germania occidentale, quasi al confine con la Francia.
 
Il suo corpo senza vita si trova ora nella sala mortuaria del cimitero di Aosta, in attesa del riconoscimento da parte di familiari o amici e del successivo via libera per il funerali.
 
Intanto altri due incidenti aerei hanno provocato 13 morti in Russia.  Nel primo, un aereo Antonov An-12 è precipitato all’alba poco dopo il decollo dall’aeroporto Domodedovo di Mosca. L’aereo si è schiantato in un campo a 4 chilometri dalla pista e ha preso fuoco.
 
Otto persone tra cui i membri dell’equipaggio e dei passeggeri sono mortì», ha spiegato un portavoce del ministero degli Interni all’agenzia Ria Novosti. L’aereo, che trasportava un carico di nove tonnellate, doveva collegare le città siberiane di Omsk e Bratsk.
Altre cinque persone, fra cui due bambini, sono morte sabato sera in seguito a un incidente in elicottero sugli Urali. Secondo quanto riferito dall’agenzia Ria Novosti,  il velivolo avrebbe toccato una linea ad alta tensione che si trovava sulle montagne e sarebbe precipitato in un serbatoio d’acqua.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close