Cronaca

Valle dell’Orco, recuperato scialpinista disperso a Punta Cia

Soccorso Alpino XIIa Canavesana (Photo archivio pagina FaceBook Soccorso Alpino XIIa Canavesana)
Soccorso Alpino XIIa Canavesana (Photo archivio pagina FaceBook Soccorso Alpino XIIa Canavesana)

LOCANA, Torino — E’ stato recuperato ieri sera uno scialpinista piemontese disperso in Alta Valle del’Orco. L’uomo era uscito per allenarsi e si trovava a Punta Cia quando, colto dalla nebbia e dalla tormenta, ha perso l’orientamento. Gli uomini del Soccorso alpino della Stazione di Locana lo hanno ritrovato e portato a valle.

Secondo quanto riferito dal Quotidianocanavese.it, l’allarme al Soccorso alpino era scattato ieri sera intorno alle 7. Un uomo era in difficoltà a Punta Cia, sopra agli impianti de La Cialma, a quota 2.200 metri. Si trattava di uno scialpinista che era uscito con gli sci per allenarsi e pertanto era vestito con indumenti leggeri. Stando al Soccorso alpino XIIa Canavesana, era stato lo stesso sciatore a chiamare il 118, dicendo di essersi perso nella nebbia e di aver problemi a rincasare, a causa del maltempo. Dopo la chiamata di richiesta di aiuto, il suo telefono sarebbe diventato irraggiungibile.

Intorno alle 20, quando stava per partire anche una terza squadra di soccorso, l’uomo è stato ritrovato. Si trovava circa 200 metri sopra l’Alpe Carrello, sulla dorsale che conduce a Punta Cia. L’uomo era infreddolito ma a quanto pare in buone condizioni. Le operazioni di soccorso si sono concluse intorno alle 20:30.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close