• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo

Urubko al cospetto del signore degli spiriti

immagine

PECHINO, Cina — Non è ancora l’ora del K2. Denis Urubko, in attesa di mettere in atto l’annunciato progetto di una nuova linea sulla parete Nord del gigante pakistano, si trova sulle montagne Tien Shan, insieme alla squadra di giovani alpinisti dell’esercito kazakho che sta formando, per salire sul Khan Tengri (7.010 metri).

Il gruppo si trova ora sul ghiacciaio Inylchek, ai piedi dell’obiettivo scelto per la spedizione: il ripido e scosceso versante nord del Khan Tengri, che significa "Signore degli spiriti". E’ una elle montagne più alte e più affascinanti di tutta la catena del Tien Shan, per la forma aguzza che ricorda il Cervino.
 
Il giovane team kazakho coordinato da Urubko è formato da Svetlana Sharipova, Eugeny Shutov, Gennagy Durov, Boris Dedeshko, Andrew Korneev, Darkhan Medeusov e Andrew Kolbin.
 
La spedizione è partita il 27 giugno e si trova già da qualche giorno al campo base. La scalata, però, non è ancora iniziata a causa delle avverse condizioni meteo.
 
L’attenzione dell’esercito kazakho per la formazione dei giovani nel campo dall’alpinismo è cosa nota. Non a caso dal paese asiatico sono usciti alcuni dei più grandi talenti d’alta quota del mondo. Uno di questi è sicuramente Denis Urubko, che da tempo è istruttore del centro sportivo dell’esercito e sta formando una selezionata squadra giovanile di alpinisti d’alta quota.
 
La grandiosa catena del Tien Shan si estende da nord a sud tra Kirghstan, Kazakhstan e Cina. Meta eletta dell’alpinismo russo, solo da pochi anni è accessibile anche alle spedizioni straniere.
 
Sara Sottocornola
Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.