ArrampicataLibri

Valle Antigorio, tutti i luoghi del boulder

Foppiano Boulder
Foppiano Boulder

Da una decina d’anni la meravigliosa Valle Antigorio, nell’Ossola ha aperto le porte al bouldering e ai sempre più numerosi appassionati di queste scalate sui “sassi”. Ora i 167 i sassi mappati su cui scalare, gareggiare, sbizzarrire la fantasia arrampicando (stendendo per sicurezza un materassino alla base…) sono per la prima volta minuziosamente illustrati, uno per uno, nella guida fresca di stampa realizzata da tre innamorati di quest’area immersa nella penombra della foresta del Cistella, a quota 1217 metri nei dintorni di Foppiano, incantevole alpeggio ora trasformato in una spartana località di villeggiatura estiva: istruttori FASI sono Dario Rota e Luca Cendou, mentre Gabriele Palazzo si definisce chimico per necessità, climber e beone per passione.

Notevoli le innovazioni introdotte nella guida: la principale è la lettura diretta della linea riportata sull’immagine di ogni sasso. In un minuscolo box sono poi descritti in modo intuitivo i passaggi. In appendice sono infine indicati otto percorsi tematici, dai passaggi più duri nel bosco (linea nera) a quelli impedibili (dal 5° al 6B+) ai sassi ideali per i più piccoli (di età).

“Quando guardiamo il Cistella che sovrasta Foppiano non pensiamo certo che, oltre a questo suo aspetto severo e silenzioso, il gigante ossolano sia così generoso con noi amanti della roccia, o meglio con noi amanti dei sassi, noi sassisti dalla mano ruvida”, spiega Rota. “Nel corso dei secoli, questa miniera di roccia ha grattato via dalle sue irte pendici minuscoli batuffoli di pietra, accatastandoli senza troppi complimenti ai suoi piedi. Batuffoli che col tempo si sono scheggiati, spaccati, stondati e infine coperti di muschio, abbracciati da radici e rami di migliaia di faggi e abeti. Batuffoli che noi, minuscoli sassisti, cerchiamo, troviamo, puliamo con cura con la pretesa di poterli poi salire da ogni lato possibile”. In realtà non si tratta di materiale detritico caduto dalle pareti rocciose sovrastanti, bensì di un movimento di frana dovuta a quella che i geologi definiscono una “deformazione gravitativa profonda del versante”.

Sta di fatto che in questa atmosfera così alpina, e così silvana, si è sviluppato il sassismo a Foppiano. La nascita di questa zona boulder è legata anche al nome di Andrea Aleotti, che all’inizio di questo secolo ha scoperto i massi valorizzando quello che per molti anni ha rappresentato il settore classico, composto dai massi nel bosco appena a ridosso della zona pic nic.

“Foppiano offre prima di tutto una natura forte, incontrastata”, spiega Rota, “che si lascia scoprire attraverso dolci pendii e sentieri che portano da un sasso a un altro. Il profumo di legno e resina permea il sottobosco, e l’esplorazione alla ricerca di sassi diventa quasi un pretesto per perdersi sui tappeti di muschio che offrono un suolo così morbido, non solo per gli atterraggi, ma per gli agili piedi di ogni camminatore. La comodità del luogo, e la vicinanza di ogni settore dal parcheggio, incoraggiano anche il sassista più pigro a prendere zaino, crash-pad e camminare pochi minuti, se non una manciata di secondi, per raggiungere tutti i sassi”.

A pochi metri dai primi massi si trova la zona picnic attrezzata con fontana, spazio per grigliate e prato pianeggiante per parcheggiare i camper. A pochi metri dai sassi c’è poi un ristorante e a poca distanza il campeggio Cistella offre spazio per tende e bungalow. Il panorama, aperto sulle vette della valle Antigorio, si colora della potenza dell’estate o dei vermigli colori dell’autunno, quando la foresta intera si tinge di rosso. Negli ultimi anni, grazie all’indispensabile aiuto di Graziano Biancossi soprannominato “il Druido”, guida spirituale e pratica dei sassisti, i lavori di pulizia sono proceduti a grande velocità con la spazzolatura dei sassi. E’ stata così liberata un’incredibile quantità di vie. Di questo imponente lavoro è testimonianza il libro che dischiude impensabili orizzonti agli appassionati ed è ora in distribuzione sotto l’egida dell’Atletica Cistella, del Distretto Turistico dei Laghi e del Comune di Crodo.

 

Titolo: Foppiano Boulder 2013
Autori: Dario Rota con Luca Cendou e Gabriele Palazzo
Editore: Edizioni Grossi – Domodossola (VB)
Info: www.foppianoboulder.it
Pagine: 200 formato 21×15 cm
Prezzo di copertina: 18 euro

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close