Cronaca

Friuli, cinque torrentisti ritrovati durante la notte

Gli uomini del Cnsas del Friuli Venezia Giulia durante un intervento in forra (Photo courtesy of Cnsas Servizio Regionale Friuli Venezia Giulia)
Gli uomini del Cnsas del Friuli Venezia Giulia durante un intervento in forra (Photo courtesy of Cnsas Servizio Regionale Friuli Venezia Giulia)

CLAUZETTO, Pordenone — É scattato sabato in tarda serata l’allarme per il mancato rientro di cinque persone di nazionalità austriaca che stavano facendo canyoning in Val Cosa, in provincia di Pordenone. Il Soccorso Alpino e i carabinieri sono intervenuti per le ricerche e il successivo recupero del gruppo.

Secondo quanto riportato dalla stampa locale, un gruppo proveniente dall’Austria si trovava a Raunie, borgata di Clauzetto in provincia di Pordenone. Nel pomeriggio di sabato cinque di loro, tre donne e due uomini, si sono avventurati nella Val Cosa per praticare torrentismo. Non vedendoli rientrare per cena, gli amici rimasti a casa hanno dato l’allarme.

Poco prima di mezzanotte il Soccorso Alpino di Maniago ha iniziato le ricerche nella valle scelta per la sessione di torrentismo, risalendo la zona dal lago artificiale del Tul verso Pradis, frazione d Clauzetto. I dispersi sono stati ritrovati dopo alcune ore, bloccati a causa dell’imbrunire che impediva loro di vedere chiaramente come proseguire.

Secondo le prime ricostruzioni effettuate dai Carabinieri, i canyonisti avrebbero avuto difficoltà ad attraversare un lago e questo intoppo li avrebbe fatti attardare, fino a che l’oscurità ha impedito loro di proseguire. I cinque erano infreddoliti, ma illesi e sono stati accompagnati a valle dai soccorritori.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close