News

Assolto dall’omicidio dell’agricoltore

immagine

ALESSANDRIA — Il genovese Stefano Fanelli, 34enne, è stato assolto dall’accusa di omicidio volontario per aver gettato in un pozzo, nel marzo del 2005, un bracciante agricolo. Il giudice ha accolto le richieste della difesa e ha giudicato Fanelli incapace di intendere e di volere al momento del fatto.

L’omicidio di Giuseppe La Rocca, 45 anni, era avvenuto nella cascina Trupie di Sezzadio, in provincia di Alessandria, di proprietà del padre di Fanelli.
 
Giudicato con rito abbreviato, l’uomo è stato ritenuto però socialmente pericoloso. Il gup ha disposto il ricovero per un periodo minimo di dieci anni nell’ospedale psichiatrico giudiziario di Reggio Emilia, dove si trova attualmente.
 
Greta Consoli

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close