News

Valtellina, al via corsi per viticoltori

immagine

SONDRIO — La provincia di Sondrio vuol dire basta alla disoccupazione. E vuol farlo mantenendo la ricchezza delle sue eccellenti tradizioni agricole e soprattutto vinicole. Tra pochi giorni partiranno i corsi per viticoltori che operano sul territorio terrazzato valtellinese.

Un’iniziativa che oltre a dare una valida opportunità ai giovani, dà una grossa mano alle aziende vitivinicole che già operano sul territorio con enorme successo. Le statistiche, infatti, denunciano un preoccupante invecchiamento delle persone che lavorano nel settore e una carenza di manodopera qualificata.
 
Il terreno è impervio e l’impegno che bisogna investire costante. Ma si tratta di un lavoro gratificante, che offre delle opportunità uniche e delle soddisfazioni irrinunciabili. Non a caso in provincia di Sondrio, c’è l’area viticola terrazzata di montagna più estesa d’Italia, che Provinea ha intenzione di far riconoscere come Patrimonio Mondiale dell’Unesco.
 
E’ su questo che puntano gli organizzatori, che si sono accorti di un ritorno di attenzione e di interesse dei giovani nei confronti del territorio. E così, hanno dato il via ad un importante corso di formazione. Anzi, a 4 corsi di formazione, che da qui a dicembre accoglieranno ed istruiranno 25 persone per volta.
 
Ogni corso è bimestrale, e si svolge a Sondrio con una lezione serale a settimana. Il lavoro di viticoltore verrà presentato sotto tutti i suoi aspetti: agricolo, economico, sindacale, promozionale. Insomma, un’occasione unica per fare di una splendida tradizione il proprio futuro.
 
Il corso è promosso dalla Fondazione ProVinea e dalla Provincia di Sondrio con la collaborazione di numerosi partner tra cui la Coldiretti e i sindacati Cgil e Cisl.
 
Sara Sottocornola
Per maggiori informazioni:www.provinea.it

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close