• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Patagonia, Primo Piano

Nuova via in Patagonia: Pillar del Sol Naciente sul Cerro Murallón

Cerro Murallon-spigolo SudEst (Photo courtesy Rolando Garibotti www.pataclimb.com)
Cerro Murallon-spigolo SudEst (Photo courtesy Rolando Garibotti www.pataclimb.com)

EL CHALTEN, Argentina – Si chiama Pillar del Sol Naciente ed è una via di 1000 metri che sale sullo spigolo sud est del Cerro Murallòn, in Patagonia. L’ha aperta nei giorni scorsi una cordata di alpinisti francesi, di cui faceva parte anche uno spagnolo: in base a quanto riferisce Rolando Garibotti sul suo sito Pataclimb, il team avrebbe trascorso 9 giorni in parete.

Secondo Garibotti “se c’era una via, in tutta la Patagonia, che non aspettava altro che essere aperta, era proprio questa”.  Pillar del Sol Naciente è stata aperta dai francesi Lise Billon, Francois Poncet, Jeremy Stagnetto e Jerome Sullivan, insieme allo spagnolo Pedro Diaz: l’itinerario sarebbe lungo mille metri e avrebbe un grado di difficoltà 7b A1 WI6 M6.

Gli alpinisti sarebbero stati in parete 9 giorni dormendo in portaledge, e avrebbero utilizzato 15 spit per le soste. Secondo Garibotti sarebbe “la più bella e impressionante linea che era ancora inviolata di tutta la Patagonia”.

Il Cerro Murallón sorge al confine tra Argentina e Cile: sul lato argentino fa parte del Parque nacional Los Glaciares, mentre su quello cileno del Parque nacional Bernardo O’Higgins. La montagna è alta 2656 metri ed è stata salita nel 1984 dai Ragni di Lecco Carlo Alde, Casimiro Ferrari e Paolo Vitali, che, dopo 3 tentativi passati, riuscirono a scalare lo spigolo nord est.

Photo e info courtesy www.pataclimb.com

 

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.