Meteo

Meteo: da domani estate in pompa magna

Sole fra le foglie (Photo courtesy wallpaper.free-photograph.net)
Sole fra le foglie (Photo courtesy wallpaper.free-photograph.net)

BERGAMO — E’ stato un risveglio frizzante quello di stamattina sull’Arco alpino, dove in molte località le colonnine di mercurio sono scese vicino allo zero e dove oggi potrebbero verificarsi ancora dei temporali. Ma saranno gli ultimi, almeno per un bel po’: da domani l’alta pressione prenderà possesso anche del Nord, aprendo una fase di tempo estivo con temperature in aumento ovunque.

Oggi sul Triveneto sarà probabile ancora qualche rovescio o temporale così come su Lombardia orientale, alta Toscana, levante ligure ed Emilia. Ma sarà soltanto un colpo di coda dell’instabilità che ha caratterizzato il meteo dell’ultima settimana. Da domani, si volta pagina.

Da giovedì è previsto un aumento della pressione atmosferica su tutto il Mediterraneo grazie all’espansione ell’anticiclone sub tropicale. Si aprirà una fase di bel tempo praticamente estiva su tutta la Penisola con temperature in rialzo fino a superare ovunque i 30°C.

La rimonta dell’estate sarà graduale. Tra giovedì e venerdì il sole prevarrà quasi ovunque: qualche nube in più al Nord, specie sui rilievi, dove saranno ancora possibili brevi rovesci. Da sabato via libera al bel tempo, salvo isolati fenomeni sulle creste alpine.

L’estate invece proseguirà indisturbata al Sud, dove il caldo la fa da padrone già da alcuni giorni. Qualche acquazzone solo nel pomeriggio di oggi sui rilievi abruzzesi.

Sabato le temperature massime si porteranno tra i 29-32°C al Centronord in pianura, valori anche maggiori al Sud, dove nelle zone interne si potranno raggiungere i 33-34°C. Domenica ulteriore lieve aumento, con punte fino a 36°C sulle zone meridionali.

Anche la prossima settimana probabilmente inizierà sotto il segno dell’anticiclone, con una possibile ulteriore intensificazione della fase calda al Centrosud. Qualche cambiamento è atteso nel corso della terza decade: le correnti atlantica saranno sempre in agguato oltralpe e saltuariamente potrebbero lambire i settori alpini, specie occidentali, riproponendo locali annuvolamenti e brevi scrosci di pioggia.

L’anticiclone, dovrebbe iniziare a mostrare segni di stanchezza ad iniziare dal 21-22 Giugno, quando la depressione generatasi sull’Europa occidentale tenderà a portarsi verso Levante. Un calo della pressione al Centro Nord, favorirà cosi il rapido passaggio di corpi nuvolosi, responsabile di locale maltempo. Sarà parzialmente interessato anche il Centro mentre il Sud Italia dovrebbe risentir maggiormente dell’alta pressione rimanendo in parte fuori dai giochi.

Tags

Articoli correlati

Un commento

  1. Buone notizie e bell’articolo.
    Vorrei farLe una confidenza, partendo dalla scoperta dell’America, avvenuta sbarcando nei Caraibi. America dall’Alasca alla Terra del Fuoco. E’ quindi un altro abuso chiamare così gli USA e gli statunitensi. Io me ne astengo dignitosamente.
    Cordiali saluti, congratulazioni e un bel po’ di invidia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close