News

Valsassina: furto al rifugio Grassi

Rifugio Grassi (Photo courtesy www.rifugiograssi.it)
Rifugio Grassi (Photo courtesy www.rifugiograssi.it)

LECCO — Un formaggio nostrano e tutto l’incasso degli ultimi giorni di lavoro. Ecco il bottino dei soliti ignoti che nei giorni scorsi si sono introdotti nel rifugio Grassi, sopra la Val Biandino e l’abitato di Introbio. Purtroppo, pare non si tratti di un caso isolato, ma che altri rifugi della zona siano stati derubati più o meno con le stesse modalità.

Secondo quanto riferito da Valsassinanews.com, il furto sarebbe stato compiuto da due persone salite in moto fino alla Bocchetta del Camisolo. I due ladri sarebbero entrati da una finestra e avrebbero preso un formaggio e il fondo cassa: non molto, ma quanto basta per riempirsi lo zaino e danneggiare i gestori. Sono state invece  lasciate intatte le offerte per la famiglia del rifugista della Motta morto l’anno scorso.

Secondo i gestori, che hanno subito un furto analogo l’anno scorso, si tratterebbe di persone della zona che conoscono bene il rifugio, ma la cosa è tutta da dimostrare. Il caso è al vaglio degli inquirenti.

Nel frattempo, giungono segnalazioni di piccoli furti compiuti da ladri “golosoni” in altri rifugi vicini: al Cazzaniga Merlini di Artavaggio sono stati rubati salumi, formaggi e grappe per un valore di 600 euro o al Gherardi presso l’Alpe Motta che si affaccia verso Artavaggio.

 

 

Links: www.valsassinanews.com, http://www.rifugiograssi.it

Tags

Articoli correlati

4 Commenti

  1. Che pena e che tristezza!!
    Conosco palmo per palmo quella zona.Si son rubati anche sul sentiero che dalla Grassi porta al Pizzo dei Tre Signori la pietra che segnava il confine dei tre Granducati.Sono andati con un elicottero!!Si son rubati una Madonnina incassata in un albero sul sentiero che da Introbio porta appunto in Val Biandino.L’hanno strappata via!!
    Sembra anche essere molto in auge portarsi via anche i segnasentieri!!….
    Un mondo veramente difficile ma soprattutto triste,molto triste!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close