• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Itinerari

Nella valle del Khumbu fino ai piedi dell'Everest

PERICHE, Nepal — Nella valle del Khumbu abita il popolo Sherpa, i fieri montanari d’origine tibetana entrati ormai nella leggenda. E da questa valle bisogna passare si si vuole raggiungere il campo base dell’Everest, a quota 5400 metri, uno degli obiettivi più ambiziosi dei trekker d’alta quota.

Per raggiungere il campo ci sono molte opzioni. Tra le più note, il trek da Jiri, che è anche il più frequentato, attraversa molti e vivaci villaggi sherpa. L’itinerario da Phalpu è quello più diretto, poiché entra subito nella valle del Dudh Kosi.  Da Tumlingtar si può invece percorrere il margine meridionale del parco nazionale del Makalu-Baruntse per arrivare nella valle del Khumbu dal Dudh Kosi river.

La valle è ricca di attrattive, ci sono molti centri di interesse e infinite possibilità per compiere percorsi di ogni genere. Non vi sono pericoli oggettivi sul facile sentiero principale, ma il discorso non è lo stesso per i sentieri meno battuti, dove bisogna avventurarsi solo se si è certi di essere adeguatamente allenati e in compagnia di una buona guida. Importante comunque non sottovalutare i problemi di acclimatazione, anche se l’ospedale della Himàlayan Rescue Association a Periche è adeguatamente attrezzato per i casi limite di edema.

Importante anche il rispetto delle regole. C’è un enorme massa di rifiuti e di materiale abbandonato al campo base dell’Everest, frutto della poca attenzione di trekker e spedizioni. Ma tutta la regione del Khumbu subisce in modo pesante l’impatto del turismo. Dal 1981 ci sono delle norme che valgono per tutti i Parchi Nazionali del Nepal: innanzitutto serve il trekking permit che esibito all’ingresso del parco, pagando una cifra pari a circa 10 dollari, serve a ricevere il permesso d’ingresso assieme alle istruzioni su come comportarsi.

Articolo precedenteArticolo successivo

1 Comment

  1. LUKLA-PADKIN-NAMCHE BAZAR-TENGBOCHE-DINGBOCHE-LOBUCHE(e piramide cnr)-GORAK SHEP E CAMPO BASE,l’ immensa bellezza del paesaggio non ha bisogno di variazioni,e’ talmente grandioso che non stufa mai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.