AlpinismoAlta quotaNews

Intervista a Simone Moro: al Nanga cercheremo di essere più veloci che mai

Simone Moro (Matteo Zanga)
Simone Moro (Photo Matteo Zanga)

MILANO — “Scegliere di andare al Nanga Parbat e di non andare più al Broad Peak, cambiando programmi negli ultimi due mesi, ha comportato per me mentalmente lo sforzo di capire che avrò mille metri in più di dislivello da fare, e in una stagione in cui ci sono 24 ore consecutive, 48 ore al massimo, di bel tempo questi mille metri in più fanno tanto, fanno la differenza, anche dal punto di vista fisico, di acclimatamento, energetico. Cercheremo di essere ancora più veloci”. Questa l’intervista rilasciataci da Simone Moro pochissimi giorni prima della partenza per il Nanga Parbat, l’ottomila pakistano in Himalaya dove tenterà, insieme al compagno di sempre Denis Urubko, di realizzare la prima salita invernale. Strategie, difficoltà e valutazioni all’alba di un’impresa che potrebbe lasciare un nuovo segno nella storia. (Photo Matteo Zanga)

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close