News

Irlanda, il Trap scala il monte sacro per festeggiare il ritorno all'Europeo

Giovanni Trapattoni (© ACTION IMAGES)
Giovanni Trapattoni (© ACTION IMAGES)

MURRISK, Irlanda — Nella verde Iralanda, patria di portafortuna come quadrifogli e pentole d’oro, sembra che essere nati lo stesso giorno di San Patrizio porti altrettanta fortuna. Questo è quanto è successo all’allenatore della nazionale, Giovanni Trapattoni che, per festeggiare la partecipazione all’Europeo, scalerà Croagh Patrick, una montagna sacra, meta di pelligrinaggi in onore del santo patrono d’Irlanda.

Dopo 23 anni di assenza l’Irlanda parteciperà al Campionato europeo di calcio che si svolgerà la prossima estate in Ucraina e Polonia. Merito della vittoria nello spareggio contro l’Estonia lo scorso 15 novembre e forse anche del patrono della nazione, San Patrizio.

Dal 2008 l’allenatore della squadra irlandese è infatti il celebre Giovanni Trapttoni, nato il 17 marzo, lo stesso giorno in cui si festeggia San Patrizio. Una coincidenza che alcuni scaramantici hanno visto di buon occhio sin da quando il Trap si è seduto sulla panchina.

E proprio per festeggiare la qualificazione Trapattoni scalerà Croagh Patrick, la vetta di 764 metri situtata nell’Irlanda occidentale, meta di molti pellegrinaggi in onore di San Patrizio. La tradizione vuole che proprio il santo salì fino sulla vetta per 40 giorni costruendo una chiesa. Al termine del periodo scagliò una campana da un lato della montagna scacciando così tutti i serpenti dall’isola.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close