News

Guida alpina austriaca precipita per 300 metri sul Bernina

Pizzo Bernina (Photo courtesy of club-vosgien-colmar.over-blog.com)
Pizzo Bernina (Photo courtesy of club-vosgien-colmar.over-blog.com)

PONTRESINA, Svizzera — Stava scalando il Pizzo Bernina con un cliente, ma mentre si trovavano sulla cresta Spallagrat, è scivolato ed è precipitato per circa trecento metri. E’ ricoverata in gravi condizioni all’ospedale di Coira la guida alpina austriaca caduta sabato scorso sulla montagna più alta del Canton Grigioni.

Nella mattinata di sabato la guida alpina austriaca di 56 anni procedeva insieme a un cliente in direzione del Marco e Rosa, noto rifugio situato a 3609 metri di quota sul Bernina. Durante la salita della cresta Spallagrat, la ‘spalla’ della montagna che arriva fino a 4020 metri, è avvenuto l’incidente.

Il 56enne è scivolato lungo il pendio innevato  facendo un volo di circa trecento metri di dislivello. Il cliente che era con lui ha allertato immediatamente i soccorsi e sul posto sono giunti l’elicottero della Rega, la Guardia Aerea Svizzera di salvataggio, e il Cas della sezione Bernina.

La guida è stata recuperata e condotta immediatamente presso l’ospedale di Coira, nel Canton Grigioni. L’uomo si trova tuttora ricoverato a causa delle gravi ferite che ha riportato durante la caduta. Illeso invece il cliente che era con lui che ha proseguito la scalata fino a raggiungere il Rifugio.

Tags

Articoli correlati

5 Commenti

  1. Conoscendo la zona, qualcocosa non mi torna. Si trovavavano sulla via del Marco e Rosa, sicuramente al di sotto dei 4000 m, o gia’ sulla salita alla vetta? comunque i miei piu’ vivi auguri al ferito, su una cima a me nota, ad esempio che dovunque, anche ai piu’ preparati, un insidia puo’ attendere. AT

  2. Ma aveva i ramponi?Uno si aspetta che scivoli il cliente inesperto e invece..nonriesco proprio a capire.,aveva una picozza per frenare la caduta?Vorrei si cercasse di chiarire questo strano incidente.

  3. A quota 4020 mi risulta convergano 2 vie di salita alla cima (4048m), una coperta da ghiaccio, una no. Non mi ricordo, ne’ riesco a capire dalle carte, quale sia la via della Cresta di Spalla (Spallagrat). da qui i dubbi sulla dinamica dell’incidente. Comunquw ora una priorita’: come sta l’infortunato? AT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close