Turismo

Poca neve, ma la montagna fa il pienone

immagine

AOSTA — Tutto esaurito in Val d’Aosta, tanta gente nelle località turistiche lombarde e boom di turisti in Alto Adige. Nonostante la neve non sia molta, la montagna sta facendo il pienone in questo scorcio di stagione.

In Val d’Aosta è tutto esaurito fino oltre Capodanno nelle stazioni principali. Alberghi pieni a Cervinia, dove si scia su un manto nevoso abbastanza consistente e non c’è più un posto libero nei bed and breakfast.

Un solo esempio. Sono stati oltre 700 i fondisti che hanno scelto oggi la Val Ferret, a Courmayeur, come meta della loro escursione. Attratti dalla bella giornata di sole, ma soprattutto la neve naturale, diventata ormai ‘merce rara’ anche per gli appassionati dello sci nordico.

La località valdostana è infatti una delle poche stazioni dell’arco alpino occidentale in grado di garantire quasi 20km di piste realizzate senza l’ausilio di cannoni.

In Trentino Alto Adige, Natale e Santo Stefano con le piste da sci affollate nonostante la carenza di neve naturale. E anche oggi si replica. Traffico intenso sull’Autobrennero per l’arrivo dei vacanzieri di fine anno, con 2.500 veicoli all’ora in direzione nord, ma senza problemi.

Il bel sole favorisce le gite e la tintarella d’alta quota. Temperature primaverili anche sulle montagne di Cortina (nella foto), ma grazie alla neve artificiale funzionano ben 44 impianti di risalita su 47 del comprensorio.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close