News

Ce l'ha fatta: Spiderman ha scalato il grattacielo più alto del mondo

Spiderman scala il Burj Khalifa (Photo courtesy Associated Press)
Spiderman scala il Burj Khalifa (Photo courtesy Associated Press)

DUBAI, Emirati Arabi Uniti — Ci sono volute oltre sei ore per completare la scalata. Il vento era forte, e la “vetta” è stata toccata soltanto a mezzanotte. Ma Alain Robert, alias “Spiderman”, ce l’ha fatta: ieri ha scalato il grattacielo più alto del mondo, il Burj Khalifa nel cuore di Dubai. Altezza: 828 metri.

Spiderman, 48 anni, ha iniziato la scalata alle sei del pomeriggio e l’ha conclusa poco dopo mezzanotte, sotto gli occhi di migliaia di spettatori che si erano radunati ai piedi del grattacielo per assistere in diretta all’impresa. Per consentirgli di scalare al buio, il grattacielo è stato illuminato a giorno da appositi fari artificiali.

Il climber francese, che ha scalato nella sua vita oltre 70 grattacieli in tutto il mondo, tra cui la Torre Eiffel, la Sydney Opera House, il Taipei 101, si è sempre cimentato nelle sue imprese a mani nude e senza protezioni. Stavolta, però, ha usato corda e imbrago, imposti dalle autorità locali che gli hanno concesso in via eccezionale il permesso di tentare questa scalata da vero Guinness.

I testiomoni assicurano però che Spiderman non ha mai utilizzato la corda per appendersi, ma che ha continuato a scalare come se fosse senza protezioni, proseguendo appiglio dopo appiglio tra vetro e metallo. Secondo quanto riferito dalla stampa, Robert ha solo utilizzato dei materiali da arrampicata artificiale sulla cuspide del grattacielo, che è completamente liscia e non offre alcuna presa.

La scalata è stata organizzata in occasione della decima conferenza “Education Without Borders”, che ha raccolto a Dubai oltre 2000 giovani. “L’intento è mostrare agli studenti che non esistono limiti e confini alle proprie possibilità – ha detto Alain Robert -. Ispirarli a rompere gli schemi e ad andare oltre, provare ad innovare in tutto quello che si fa”.

Tags

Articoli correlati

2 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close