Sci alpinismo

Oltre 600 atleti per l'Adamello Ski Raid: chiuse le iscrizioni in anticipo

Le valtellinesi Roberta Pedranzini e Francesca Martinelli nell’edizione 2008
Le valtellinesi Roberta Pedranzini e Francesca Martinelli nell’edizione 2008

PONTE DI LEGNO, Brescia — Iscrizioni al completo per l’Adamello Ski Raid, la grande classica di sci alpinismo in programma domenica 3 aprile con partenza dal Passo del Tonale ed arrivo a Ponte di Legno. La manifestazione, solo alla terza edizione, ma già inserita nei calendari dei circuiti più prestigiosi, dalla Grande Course Internazionale alla Coppa delle Dolomiti Nazionale, ha già infranto un primo record ancora prima del via.

La segreteria della kermesse, che mette in palio il 3° Trofeo Regione Lombardia, ha dunque già fatto il pieno di iscritti, bruciando in pochi giorni anche gli ulteriori 30 posti che gli organizzatori dell’Adamello Ski Team avevano deciso di prevedere dopo che il tetto delle 250 coppie era già stato ampiamente raggiunto in pochi mesi. Considerando anche i big, che si stanno iscrivendo in questi ultimi giorni, la prima domenica di aprile saranno dunque circa 600 gli sci alpinisti provenienti da tutto il mondo che affronteranno uno dei percorsi più significativi e tecnici.

Un tracciato che fra l’altro si presenta in eccezionali condizioni di innevamento e che misura una lunghezza di quasi 43 km e un dislivello di 3400 metri, andando a toccare luoghi simbolo della Grande Guerra, ma anche le vette visitate da Papa Wojtyla, che tanto si era affezionato alle montagne che segnano il confine fra Trentino e Lombardia.

Restando in tema di big gli ultimi in ordine di tempo ad iscriversi sono stati proprio i nuovi campioni del mondo 2011, ovvero i due spagnoli Kilian Journet Burgada e Mireia Miro, che proprio nell’ultimo fine settimana hanno vinto con autorità la prima tappa della Grande Course, la leggendaria Pierra Menta e come nell’evento corso sulle montagne del Beaufortin i due iberici faranno coppia con due francesi, ovvero con Didier Blanc e Laetitia Roux.

Inutile dire che saranno loro anche nella tappa italiana i favoriti per la vittoria finale. Non mancheranno poi le intramontabili valtellinesi Francesca Martinelli e Roberta Pedranzini, che cercheranno in tutti i modi di rendere la vita difficile alle fuoriclasse franco-spagnole. Ma proprio in questi giorni sono attese le adesioni di altri big dello ski alp mondiale.

Un Adamello Ski Raid con i fiocchi dunque che come poche altre gare può garantire un valore aggiunto di tutto rispetto, il pubblico. Infatti appassionati e curiosi potranno seguire sia i suggestivi istanti della partenza al Passo del Tonale, che verrà data alle 6 del mattino, sia il passaggio in quota lungo tre itinerari consigliati sul ghiacciaio Presena per il quale è prevista l’apertura anticipata della cabinovia dalle 5.30 alle 7.30 con accesso gratuito, sia l’arrivo nel centro di Ponte di Legno.

In attesa di conoscere la situazione meteo per il primo fine settimana di aprile gli organizzatori in questi giorni stanno tracciando il percorso di gara, che prevede alcuni passaggi decisamente tecnici.

Nel frattempo arrivano anche le prime importanti conferme di copertura televisiva dell’evento, che godrà di un’ampia sintesi della durata di 1 ora i giorni successivi l’evento sui canali digitale terrestre e satellitare di Rai Sport, ma anche una diffusione capillare su un centinaio di emittenti areali e locali di tutta Italia.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close