AlpinismoAlta quota

Moro a Colle Sud, Mondinelli fermo per vento

vento forte sull'Everest
Vento forte sull'Everest

KATHMANDU, Nepal — Simone Moro è a Colle Sud, 8000 metri. Stanotte tenterà la cima. Queste le ultime notizie dall’Everest, dove però insiste il vento che sta mettendo in difficoltà chi sale senza ossigeno. Sulla parete Nord, dove la bufera è ancora più forte, Mondinelli e compagni hanno deciso di sostare un giorno in più a campo 1 e spostare il tentativo di vetta a lunedì 24 maggio.

“Quando sono arrivato a 8000 metri avevo freddo – racconta Moro, che sale dal versante Sud, nepalese -. Sono stato l’unico ad arrivare qui senza ossigeno e da campo 2. Se il vento non cala, sarà dura senza bombole, ho già visto troppe dita e piedi neri. Ma vediamo. Comunque stanotte si parte per la cima”.

Moro è arrivato a Colle Sud intorno alle 17, ora nepalese, salendo direttamente da campo 2. Ha fatto soltanto un’ora di pausa a campo 3, poi ha proseguito verso l’alto. “C’era una processione in salita – racconta Moro -, e i sorpassi hanno messo a dura prova le gambe. Il vento è forte. Ma stanotte si parte verso la vetta”.

A nord, invece, questa mattina la bufera che spazzava l’altopiano Tibetano è arrivata in parete così violenta da rallentare le salite. “Il programma è ritardato di un giorno – ha fatto sapere Silvio Mondinelli -. Oggi restiamo fermi a campo 1, 7000 metri. Aspettiamo che il vento cali. Tenteremo la cima lunedì 24 maggio”.

Mondinelli sta tentando l’Everest da Nord, senza ossigeno, con Michele Enzio, Abele Blanc e Marco Camandona.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close