AlpinismoAlta quota

Makalu, Warner soccorso dai britannici

KATHMANDU, Nepal — E’ finita male l’avventura dgli americani Chris Warner e Marty Schmidt, che volevano aprire una via nuova sulla parete sud del Makalu. Warner ha avuto gravi problemi respiratori all’altezza di campo 2, dove è stato soccorso da quattro alpinisti della spedizione dell’esercito britannico che saliva lungo il South East Ridge. Ora l’alpinista è stato evacuato in elicottero.

Alpinisti britannici soccorrono Chris Warner sul Makalu
Il soccorso di Chris Warner sul Makalu (www.makalu2010.co.uk)

Warner e Schmidt avevano lanciato un tentativo di vetta il 1 maggio. volevano arrivare, lungo una linea nuova, alla cima del Makalu Sud-Est, 7803 metri. Da lì si sarebbero ricollegati alla cresta orientale che porta alla vetta. Ma il maltempo ha messo i bastoni tra le ruote alla salita, e i problemi di salute hanno fermato definitivamente la spedizione.

“Eravamo a campo 2 del Southeast Ridge – racconta Phyl Scott della spedizione britannica -. Il secondo giorno, Chris ha iniziato a stare male. Abbiamo sentito i medici via satellitare e abbiamo capito che aveva gravi problemi respiratori. Bisognava evacuarlo. L’elicottero doveva arrivare la mattina dopo ma il maltempo ha impedito il decollo. Così, visto che le previsioni per i giorni successivi erano anche peggiori, li abbiamo aiutati a scendere”.

I britannici hanno guidato gli americani in discesa lungo la loro via, perchè la linea nuova di Warner e Schmidt era troppo pericolosa per l’alto rischio valanghe e ai crepacci nascosti dalle recenti nevicate.

“Non è stato facile – prosegue Scott -. Duemila metri di discesa su terreno verticale e un difficile traverso di 3000 metri. Abbiamo davvero combattuto contro gli elementi durante quella discesa di otto ore, che grazie a Dio si è conclusa sul far della notte senza incidenti. Marty e Chris hanno dimostrato di essere dei professionisti e dei veri gentiluomini”.

Warner ha scalato tre volte l’Everest guidando dei clienti, poi K2, Lhotse, Cho Oyu e Shisha Pangma in solitaria dalla parete sud. Schmidt, guida sul McKinley e l’Aconcagua, ha salito il Kangchenjunga e il Cho Oyu scendendolo con gli sci.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close