• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Arrampicata sportiva

Scocca l'ora del Melloblocco

Un sasso della Val di Mello
Un blocco in Val di Mello (Photo Melloblocco)

SAN MARTINO VALMASINO, Sondrio — Tutto pronto in Val Masino per la settima edizione del Melloblocco. Il raduno boulderistico internazionale, che ogni anno raccoglie migliaia di appassionati di montagna e di arrampicata, inizia infatti tra soli due giorni e si terrà dal 6 al 9 maggio. Anche quest’anno sono attesi grandi ospiti: dai fratelli Pou, a Pietro Dal Pra a Nicolas Favresse e all’immancabile “Harry Potter” – Adam Ondra.

Ad oggi il numero di prescritti è arrivato alla cifra record di 2281, ma ogni anno in valle al Melloblocco si raggiungono oltre le 6000 presenze. Per questa settimana edizione poi, ad attirare gli amanti del boulder, dell’arrampicata e della montagna in generale, ci sono anche grandi nomi internazionali.

Venerdì alle 20 Nicolas Favresse presenterà il suo alpinismo a suon di mandolino, mentre alle 21 i fratelli Eneko e Iker Pou racconteranno la loro arrampicata sulle 7 pareti dei 7 continenti del mondo. Finale col botto alle 22 con Pietro dal Prà. E poi naturalmente i fortissimi climber in gara, tra cui il maghetto dell’arrampicata, “Harry Potter” Adam Ondra.

Si arrampicherà nelle nuove aree del Campo Sportivo di San Martino e del Sasso Remenno Nord, con ancora qualcosa di nuovo anche nella classica Val di Mello. Saranno 300 i nuovi passaggi proposti e 16 blocchi con montepremi divisi in parti uguali per donne e uomini.

Oltre alle gare femminili e maschili, ci saranno anche quelle del Mellobaby dedicate ai più piccoli. Poi ci saranno convegni, di cui uno dedicato alla Riserva Naturale della Val di Mello, e infine, elemento non secondario del Melloblocco, slackline e feste: tante, popolatissime e piene di giovani provenienti da tutto il mondo.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.