News

Maltempo, migliora la situazione in Svizzera

25 agosto 2005 – Il cielo oggi sembra aver dato una tregua. Si è stabilizzata infatti la situazione meteo nelle regioni colpite dalle alluvioni di questi giorni. In Svizzera non si segnalano nuove vittime. Mentre due donne, una a Kublis e l’altra a Brienz, risultano ancora disperse. Le precipitazioni sono cessate. E il livello delle acque di laghi e fiumi in alcune zone ha iniziato ad abbassarsi. Alcune linee ferroviarie, in particolare quella del Lotschberg, sono state riaperte. 

 

alluvioneSvizzera – Nel cantone di Berna la situazione è ancora critica. Ma ci sono i primi segnali di un lieve miglioramento. Preoccupante rimane la situazione a Thun e nel quartiere basso della «Matte» nella capitale federale. Il livello del lago non ha ancora dato segni di regressione, mentre quello dei laghi di Brienz e di Bienne ha iniziato a scendere. Nella Svizzera centrale il livello dei laghi non si è abbassato e la situazione permane critica. Nel cantone di Obwald si è proceduto a nuove evacuazioni e numerose strade restano bloccate.

 

Rischio Danubio – L’acqua alta del grande fiume mitteleuropeo ha raggiunto Vienna, dove dalle prime ore di mercoledì sono state attivate le strutture di contenimento anti-inondazioni. Quelle che anche nel 2002 impedirono gli allagamenti avvenuti in altre città dell’Europa centrale. Secondo gli esperti non esistono nella capitale austriaca rischi immediati di allagamenti in zone abitate. «La grande onda è attesa per stasera», ha scritto stamane il giornale «Die Welt». Ma «questo livello d’acqua è sensibilmente inferiore a quello delle inondazioni della Pentecoste del 1999 e dell’agosto 2002», ha detto un portavoce delle autorità.  inagibili. Le autorità intendono costruire strade di soccorso per gli abitanti e i turisti bloccati nella Melchtal, in particolare a Engelberg. Rimangono pure impraticabili l’autostrada del San Gottardo nel cantone di Uri e l’autostrada nel cantone di Svitto.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close