News

Val d’Aosta: rifugi e bivacchi a volontà

 

AOSTA — La Valle d’Aosta arricchisce sempre di più la sua già vasta offerta di rifugi e bivacchi per escursionisti e alpinisti. Dall’inizio dell’estate è disponibile il nuovo rifugio "Chaligne", nel comune di Gignod e, recentemente, è stato inaugurato il bivacco "Giorgio Masegna", in località Molline.

Il rifugio "Chaligne" si situa a circa 2.000 metri di altitudine, lungo il sentiero che da Buthier sale verso la Pointe Chaligne. E’ dotato di bar, ristorante con piatti tipici valdostani e 36 posti letto garantiscono sogni tranquilli. Inoltre, è caratterizzato da innovativi pannelli solari per un’ecologica produzione di acqua calda.
 
Il bivacco "Giorgio Masegna", invece, si trova a circa 2.400 metri nel vallone del Menouve ad Etroubles, nella Valle del Gran San Bernardo. La struttura è situata lungo l’itinerario dell’Alta Via numero 1 e del "Tour des Combins" ed è caratterizzata da 16 posti letto, bagno, stufa, cucina e sala da pranzo.
 
Greta Consoli

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close