News

Tunnel del Monte Bianco: boom di Tir a maggio

immagine

AOSTA — E’ aumentato del 44 per cento il traffico di tir nel traforo del Monte Bianco durante il mese di maggio. Lo ha riferito il presidente della Regione Val d’Aosta Luciano Caveri.  

Secondo i dati resi noti ieri, il numero di mezzi pesanti transitati dal tunnel sarebbe passato da 1195 a 1720 al giorno, nel giro di un mese.
 
La spiegazione? Secondo Caveri il boom di tir è dipeso dai lavori in corso sul versante francese del tunnel del Frejus, che dovrebbero concludersi ad agosto.  
 
Preoccupate le associazioni ambientalisti, pronte a scendere di nuovo sul sentiero di guerra. Altro che stop ai tir. Il movimento di mezzi pesanti e il relativo inquinamento rischiano di andare del tutto fuori controllo. Mentre il consigliere regionale Venturella (Arcobaleno), che aveva presentato un’interrogazione, snocciola i dati della media quotidiana dei passaggi.
 
Ebbene, ogni giorno passerebbero dal traforo "addirittura a 2000 Tir", contro il limite massimo fissato di 1060. 
 
Se il Monte Bianco piange il resto d’Italia non ride. Stando a una recente ricerca, nel nostro Paese per ogni chilometro di strada circolano 26 veicoli per il trasporto merci. Si tratta di una delle concentrazioni più alte del mondo.
 
La ragione è da ricercarsi nell’insufficienza della rete stradale nazionale. A livello regionale, in testa la Lombardia (60 veicoli per km). Seguono Lazio (40), Veneto (38), l’Emilia-Romagna (36) e la Campania (32).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close