News

Colli Euganei, “a piedi nei parchi”

immagine

ZERO BRANCO, Treviso — Se amate l’escursionismo, il verde e la cultura, non perdetevi l’appuntamento di domani con la seconda serata dell’iniziativa “A Piedi nei Parchi”. A tenere banco saranno i Colli Euganei, cantati dal Petrarca, con le loro ricchezze naturali, artistiche e storiche.

I Colli Euganei s’innalzarono dalla pianura padana circa 35 milioni di anni fa. Un evento geologico di origine vulcanica che ha lasciato in ricordo anche le famose sorgenti termali della zona.
 
Oggi i colli – sempre più meta di escursionisti, ciclisti e naturalisti – sono tutelati da un’area protetta che si estende per oltre 18.000 ettari e comprende 15 comuni. Un Parco Regionale che si pone come scommessa con il futuro e che vuole tutelare il rapporto tra la crescita turistica e la ricchezza naturale, storica, culturale e architettonica della zona.
 
Proprio questa ricchezza sarà protagonista nel racconto di domani sera, che darà spazio alle splendide ville venete con i loro parchi, all’abbazia di Praglia e ai borghi storici come Arquà, dov’è il sepolcro di Petrarca, e ovviamente, alla flora e fauna tipica del luogo.
 
A presentare il documentario saranno Silvio Bartolomei, direttore del parco, e Michele Gallo, responsabile agricolo-forestale della zona.
 
L’edizione 2006 di “A piedi nei parchi”, iniziata la settimana scorsa, ha già ospitato il Parco regionale delle Dolomiti Friulane (con una serata dal titolo “tra i magici silenzi di boschi e rocce”).  Prossimo e ultimo appuntamento sarà con il Parco regionale del fiume Sile, venerdì 23 giugno prossimo.
 
Tutte le serate sono alle 21, a Villa Guidini (Auditorium G. Comisso) e sono ad ingresso libero.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close