CronacaNews

Slavina in Garfagnana. 7 persone coinvolte, tutti salvi

Nel primo giorno dell’anno il Soccorso Alpino e Speleologico Toscano – CNSAS si è trovato a gestire un delicato intervento in Garfagnana, a seguito del distacco di una slavina in località Pradaccio presso San Pellegrino in Alpe nel comune di Castiglione Garfagnana.

L’allarme è arrivato dalla centrale 118 alle ore 14:30 per segnalare il coinvolgimento di un gruppo di sette persone. In realtà solamente una persona è effettivamente rimasta sepolta dalla slavina ma poi fortunatamente è riuscita ad uscirne illesa. Altre quattro persone hanno deciso di rimanere sul posto per paura del distacco di altri slavine dal pendio. Le tre persone rimanenti hanno invece fatto rientro al rifugio in località Predaccio. La squadra dei soccorritori si è diretta sul posto e ha provveduto al recupero delle persone che si trovavano nei pressi della slavina. Un’altra squadra ha invece provveduto al recupero degli altri componenti del gruppo, che avevano fatto ritorno al rifugio.

La persona travolta ha avuto una grande fortuna in quanto è rimasta completamente sommersa ma con la mano e il bastoncino visibile. Ne è uscita indenne nonostante un rotolamento a valle di circa 40 metri. La fortuna è stata che lo spessore di neve staccatosi circa 50 cm era coeso ma inconsistente. La persona ha avvertito i colpi dei rami sul suo corpo mentre scivolava lentamente. La testa è rimasta pochi centimetri sotto la neve e il figlio l’ha subito liberata. I compagni di escursione hanno dovuto scavare per liberarla dallo zaino e dalle ciaspole.

Tags

Articoli correlati

3 Commenti

  1. Scusate, ma non siamo tutti in zona Rossa? Con quali comprovate esigenze queste persone sono uscite di casa per andate a sciare?

  2. Comprovata esigenza:il gusto di farla franca, di fare uno sberleffo ai controllori dei moduli, salvo poi invocare il soccorso Organizzato quando parte la tremarella..o si rimane infortunati.
    Con la presunzione che tutto sia dovuto e che i Soccorritori siano dei Supermen con tute speciali che li rendono invulnerabili.Magari, dopo essere stati salvati si fa ricorso per un presunto ritardo…
    A parte il colore della zona,anche senza covid ci sono i bollettini valanga.
    Pensando meno sarcasticamente…il gusto di provare un’ avventura in ambiente magico ..dato che parecchie reti tv propinano ed esaltano lo stile di vita wild..con arrivo in baita e fuoco a legna attivato. .Girano anche filmati autogirati mentre si cade o si e’ travolti e semisepolti da slavina-..e poi si fuoriesce ansimanti. Fanno sembrare pure tutto facile i servizi simulati di ricerca con cane ed estrazione da strato..di volontari che si sono ben premuniti di farsi seppellire in truna con spazio attorno e flussi d’aria, niente sci e bastoncini aggrovigliati, , artva acceso , magari ben profumati..per aiutare il fiuto.Ovvio che la ricerca addestrativa e ad uso tg-verde-natural ha successo…ed al cagnetto una pallina premio per giocare…Alcuni vedono e partono entusiati ,tanto se butta male, che ci vuole…vengono, ti trovano subito e pure sorridono

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close