Rifugi

Parco dei Sibillini. Cercasi gestori per ridare vita al Rifugio di Cupi

Il Rifugio di Cupi a Visso (MC), nel cuore del Parco Nazionale dei Monti Sibillini, è pronto a tornare in vita dopo la chiusura indotta dal terremoto del 2016. Lo farà al momento in una forma “diversa”, sostituito da quattro strutture temporanee. Si tratta in ogni caso di un passo avanti che consente di guardare con fiducia al futuro, al dopo sisma. Il Parco ha emanato di recente un avviso esplorativo per testare la disponibilità di potenziali gestori per le RESP. Sigla con cui sono identificate le strutture temporanee che verranno rimosse all’avvenuto ripristino strutturale del rifugio.

Le strutture RESP

Come si legge nel bando disponibile sul sito del Parco dei Sibillini, si tratta di quattro unità abitative dotate di servizi igienici e cucina, di cui una destinata all’accoglienza di persone disabili.

“Le strutture è previsto che vengano affidate arredate e complete di quanto necessario per renderle immediatamente fruibili. Il complesso risulta dotato di fornitura di energia elettrica, idrica, ed è collegato alla fognatura comunale. Ogni modulo è dotato di un proprio impianto fotovoltaico, per il quale sarà cura del gestore avviare le necessarie pratiche di connessione alla rete e messa in esercizio”.

Le RESP rappresentano un supporto fondamentale per coloro che svolgono attività di trekking, passeggiate o altre attività di tipo naturalistico, anche per il loro essere inserite nel circuito escursionistico del “Grande Anello dei Sibillini”. È stato, inoltre, realizzato un percorso in cemento architettonico, che potrebbe consentire la fruizione in autonomia di una parte dello spazio esterno anche ai diversamente abili.

Compiti del gestore

“Il gestore – chiarisce il bando – dovrà essere in grado di qualificare le strutture installate nel loro senso più ampio, imprimendo una specifica caratterizzazione sulla base della propria esperienza e professionalità, delle proprie inclinazioni, e nel quadro delle finalità del Parco, in modo da essere funzionale alla fruizione del “sistema GAS” Il gestore adotta tutte le misure possibili per una gestione ecosostenibile. Le strutture dovranno essere utilizzate come supporto ai flussi di utenza che svolgono attività di trekking, passeggiate naturalistiche o altre iniziative compatibili con le finalità del Parco”.

Termini di scadenza

La durata della concessione è stimata per un periodo di minimo 3, massimo 8 anni. “E sua naturale scadenza ad avvenuto ripristino funzionale del Rifugio di Cupi”.

La presentazione dell’offerta deve essere effettuata a mezzo PEC all’indirizzo parcosibillini@emarche.it. Il termine di presentazione delle offerte è fissato per il giorno 25.11.2020 entro le ore 11.00. Tutti i dettagli su requisiti di partecipazione e documenti da inviare sono disponibili nel bando.

Come evidenziato dal Parco, una buona notizia è che al bando di Cupi “farà seguito a breve un nuovo avviso per il RESP Colle Le Cese sito nel comune di Arquata del Tronto”.

La soddisfazione del Presidente del Parco

“Portiamo avanti il lavoro di recupero della fruibilità di strutture ricettive attraverso costruzioni temporanee, i RESP appunto, che consentiranno agli amanti della montagna e del nostro Parco di poter pernottare e fermarsi più tempo per godere del territorio – sottolinea il presidente del Parco, Andrea Spaterna – . Sono previste altre strutture, come ad esempio quelle di Montegallo, sempre nell’ottica di potenziare la fruibilità del Parco in modalità compatibili con il suo ecosistema, nonché di proseguire nella valorizzazione delle sue straordinarie bellezze. In questo senso riveste una particolare valenza l’aver progettato alcune unità abitative per l’accoglienza di persone disabili, a significare l’attenzione che l‘Ente ha sempre riservato a chi è meno fortunato. Mi auguro che questi avvisi esplorativi trovino accoglienza ed interesse e che possano contribuire anche a rilanciare l’economia del territorio”.
Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close