Arrampicata

Coppa del Mondo Lead. Dietro le quinte degli allenamenti di Adam Ondra

Nella tappa di Briançon, prima post lockdown della Coppa del Mondo di Arrampicata Lead, Adam Ondra ha dato il meglio di sé. Merito anche dell’allenamento condotto nelle settimane precedenti nella palestra di Innsbruck, “la migliore per prepararsi alle sfide Lead”. Nell’episodio numero 80 della serie “Road To Tokyo” il campione di arrampicata ci mostra come allenarsi su “vie perfette” che consentono di imitare il reale stile della competizione, “che raramente è piacevole”. Al contrario,quando si è in gara ci si sente estremamente insicuri. L’unica soluzione per eccellere è “sentirsi in forma”.

Le migliori vie per prepararsi a una sfida Lead

“Sono qui per avvantaggiarmi del fatto che questa palestra offra un’ampia gamma di vie, quanto più simili a quelle cui ci si possa trovare di fronte in gara. Si ha modo di scegliere tra molteplici vie dall’8a al 9a.

La prima via affrontata da Adam è l’8c “Yellow”. “Sono soddisfatto, non ho compiuto molti errori. Forse giusto uno”. Ottimo inizio, ottima motivazione. Il secondo 8c, mai provato prima da Ondra, è “Black”.

Due 8c di riscaldamento sono sufficienti per partire con la simulazione di gara. Da questo momento ogni via sarà sottoposta a cronometro. 6 minuti il tempo massimo per chiuderla. Si parte con un 8c+, “Red”. Dopo una fase di visualizzazione inizia il gioco. La salita è ardua ma Adam procede fino quasi al top, fallendo proprio sull’ultimo movimento. Poco male. In due giorni di allenamento il campione ceco è infatti stato in grado di affrontare ben 12 vie tra 7c+ e 8c. E il risultato di Briançon conferma che la sua forma fosse smagliante.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close