Rifugi

Riapertura dei rifugi alpini SAT. Restano chiusi Vioz e Boè

Con questo weekend anche gli ultimi rifugi della SAT, Società degli Alpinisti Tridentini, riapriranno le porte agli escursionisti. Unica eccezione sarà rappresentata dai rifugi Vioz e Boè, la cui riapertura sarà ulteriormente prorogata.

Una proroga ottenuta sulla base di valide motivazioni, in deroga alla Legge provinciale 8 del 1993, come ha spiegato il presidente della Commissione Rifugi SAT Sandro Magnoni.

Nel caso del Rifugio Vioz (3535 m), in Val di Peio all’interno del Parco Nazionale dello Stelvio, il ritardo nel riavvio delle attività è di carattere fisiologico, legato a problemi di innevamento e difficoltà di approvvigionamento idrico dovuti alla quota. La riapertura è prevista per mercoledì 1° luglio.

Presso il Rifugio Boè (2873 m), al centro del Gruppo Sella, è ancora attivo il cantiere per la ricostruzione del vecchio rifugio. Il cantiere deve essere riorganizzato anche in questo caso con i dispositivi anti-Covid, pertanto la SAT per il momento non è in grado di indicare la data di apertura. In caso di maltempo, la presenza del cantiere e del locale invernale assicureranno comunque la possibilità di ricovero di eventuali escursionisti in difficoltà.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close