News

Asse San Gottardo chiuso per tre settimane

immagine

BERNA, Svizzera — L’asse del San Gottardo rimarrà chiuso per almeno tre settimane. E’ questa la decisione delle autorità svizzere dopo la frana che nei giorni scorsi ha bloccato la A2. Sentito il parere dei geologi, le autorità del Cantone Uri hanno decretato la chiusura della più importante autostrada che attraversa le Alpi svizzere.

Gli esperti, dopo aver nuovamente esaminato la situazione, hanno deciso di far saltare con la dinamite la parete rocciosa che sovrasta l’autostrada nei pressi di Gurtnellen, dove nei giorni scorsi erano morte due persone per un masso distaccatosi dalla montagna.
 
"Nell’ipotesi più ottimistica – si legge in comunicato della polizia – l’autostrada A2 e la strada cantonale potranno essere riaperte al traffico tra tre settimane e con restrizioni". Inoltre è prevista la costruzione di una barriera di protezione, che dovrebbe essere ultimata tra cinque mesi.
 
Ieri pomeriggio dalla montagna si è staccato un nuovo masso di grosse dimensioni che però non ha raggiunto l’autostrada.Secondo gli esperti, lungo la A2 ci sarebbero almeno 50 punti a rischio, da cui potrebbe staccarsi una nuova frana.
La maggior parte dei blocchi di pietra pericolanti sono grossi da uno a due metri cubi e pesanti all’incirca tre tonnellate. Ma non è esluso che possano rovinare a valle anche ammassi da 15 tonnellate.
I problemi sull’asse del Gottardo hanno spostato gran parte del traffico di Pentecoste sul San Bernardino e sulla A 13 dove si registrano incolonnamenti e incidenti. 
 
Continua a funzionare invece la linea ferroviaria del Gottardo, potenziata in questi giorni con convogli aggiuntivi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close