Rifugi

Val Venosta. Il rifugio Pio XI alla Palla Bianca sarà ricostruito ex novo

In Val Venosta sorgerà tra qualche stagione un nuovo rifugio alpino. Si tratta in realtà del rifugio Pio XI alla Palla Bianca (Weisskugelhuette), posizionato attualmente a quota 2.542 metri nel Comune di Curon Venosta (BZ), alla testata della Vallelunga, di fronte ai ghiacciai Fernerzunge e Barbadorso. La storica struttura, risalente al 1893 e di proprietà del CAI Desio, verrà infatti dismessa e ricostruita, per ragioni di sicurezza, sul versante opposto della montagna.

L’Assessore all’Edilizia e Patrimonio della Provincia Autonoma di Bolzano, Massimo Bessone, ha presentato in Giunta provinciale negli scorsi giorni la delibera che ne consentirà la realizzazione. Il nuovo Pio XI alla Palla Bianca rappresenterà uno dei 25 rifugi che lo Stato ha trasferito alla Provincia.

Trasferimento in zona più sicura

Per garantire la sicurezza degli escursionisti abbiamo optato per lo spostamento del rifugio sul versante opposto ed in posizione più elevata rispetto a quello attuale”, ha chiarito Bessone. La nuova posizione è ottimale, perché è meno esposta al pericolo delle valanghe ed è, quindi, più sicura dal punto di vista geologico”

Il nuovo rifugio Pio XI sorgerà in località Bergl, sito definito sulla scorta di approfondite valutazioni tecniche, paesaggistiche e di rischio geologico delle valanghe.

Il nuovo posizionamento consentirà alla struttura, finora aperta solo nei mesi estivi, di restare fruibile anche nella stagione invernale. “Nel rispetto dell’ambiente circostante, vogliamo dare un maggiore impulso turistico alla zona”, ha aggiunto l’Assessore.

Caratteristiche del nuovo rifugio Pio XI

La nuova versione del rifugio avrà una superficie di 2.000 m³, con 60 posti letto, 12 in più rispetto al passato. Le camere saranno da 2,4,8 e 10 posti. Sarà inoltre dotato di una cucina professionale alberghiera.

Quanto tocca aspettare?

Serviranno almeno 2 anni per completare l’opera, o meglio due estati. Sarà infatti impossibile procedere con i lavori nella stagione invernale.

 

Tags

Articoli correlati

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close