Cronaca

Monte Bianco, Max Bonniot e Pierre Labbre perdono la vita sull’Aiguille du Plan

Incidente mortale nel Massiccio del Monte Bianco, dove questa mattina sono stati individuati i corpi di Maximilien Bonniot, membro del Groupe militaire de haute montagne, e Pierre Labbre, guida alpina di Chamonix.

L’incidente

I due sono stati trovati ai piedi della parete nord-est dell’Aiguille du Plan, cima che fa parte delle Aiguille du Chamonix, dal PGHM dopo una ricognizione con l’elicottero. Bonniot e Labbre erano partiti la mattina prima per salire la Via Bonington, l’allarme è scattato in serata quando i due non hanno dato notizie.

Dalle prime ricostruzioni, i due alpinisti sarebbero caduti per 300 metri mentre progredivano in conserva con la corda tesa. Non risultano tracce di crolli.

Due forti alpinisti

Bonniot e Labbre erano ben conosciuti per essere dei forti alpinisti.

Labbre aveva aperto diverse nuove vie in Himalaya e Karakorum: sul Latok II, sull’inviolata Sud del Gauri Shankar (7134m) e sul Dazampa Tse.

Bonniot aveva aperto una via sul Pangbuk North in Nepal, scalato l’inviolata parete est del Siula Grande, in Perù.

Quest’anno, con Léo Billon, erano andati insieme in Patagonia dove avevano ripetuto in libera la via del Compressore sul Cerro Torre e la via El Corazon sul Fitz Roy.

Tags

Articoli correlati

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close