• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Itinerari, Turismo

Via Mater Dei, il nuovo cammino dell’Appennino bolognese

Il santuario di San Luca. Foto Gian Luca GascaIl santuario di San Luca. Foto Gian Luca Gasca

Centotrentacinque chilometri da percorrere lenti, in sei tappe, attraverso dieci santuari Mariani. È il nuovo cammino che interessa l’Appennino bolognese, la “Via Mater Dei”. L’itinerario, inaugurato lo scorso 18 maggio, è già percorribile nella sua interezza ma la cartografia sarà disponibile solo da giugno. Sono nove i comuni interessati dal percorso che ha una base legata alla fede, come suggerisce il nome, ma che è comunque aperto a tutti gli appassionati trekker amanti dell’aria aperta e della cultura. Oltre ai luoghi di culto, dedicati alla figura di Maria madre di Gesù, l’itinerario tocca borghi e paesi dalla lunga storia. Come Qualto, di storica fondazione medioevale; o Pianoro, frazione di Livergnano, posizionato lungo le bastionate difensive della linea Gotica.

La “Via Mater Dei” diventa così il terzo circuito escursionistico dell’Appennino bolognese al fianco della frequentatissima “Via degli Dei” da Bologna e Firenze e della “Via della Lana e della Seta”, che invece va da Prato a Bologna e che in questo periodo dell’anno sta riscuotendo un certo successo di frequentatori. Questo nuovo percorso è stato studiato in tutti i dettagli, non solo per quanto riguarda i sentieri. In ogni luogo scelto a tappa è infatti possibile trovare ospitalità sia privata, che nelle locali parrocchie. Per il rientro verso Bologna una volta raggiunta la frazione di Ripoli, ultima tappa del cammino, sarà sufficiente recarsi alla vicina stazione di San Benedetto Val di Sambro e attendere il primo treno utile.

La partenza è fissata dalla chiesa di Santa Maria della Vita, primo santuario interessato, a pochi passi da piazza Maggiore. Da qui si procede verso San Luca, sulle colline bolognesi. Troviamo poi il Santuario del Monte delle Formiche a Pianoro; il Santuario della Madonna di Lourdes e quello della Madonna dei Boschi a Monghidoro; il Santuario della Madonna di Pompei a Piamaggio Monghidoro; il Santuario della Madonna della Neve a Madonna dei Fornelli; il Santuario di Boccadirio a Castiglione dei Pepoli; il Santuario di Montovolo a Grizzana Morandi e quello della Serra di Ripoli dove si conclude la via.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.