• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Sci alpinismo

Coppa del Mondo di sci alpinismo. Un podio tutto azzurro nell’individual di Disentis

individual, vertical, disentis, svizzera, scialpinismo, Robert Antonioli, Michele Boscacci, Matteo EydallinRobert Antonioli, Michele Boscacci, Matteo Eydallin Davide Magnini e Nadir Maguet al termine della individual – Ph. Maurizio Torri – Foto FB @Robert Antonioli

A una settimana dalla tappa della Coppa del Mondo di sci alpinismo di Villars sur Ollon, gli atleti azzurri hanno conquistato l’intero podio nella individual maschile senior, disputata sabato 23 marzo sulle nevi svizzere di Disentis. Ultima tappa prima del gran finale di Madonna di Campiglio (3-6 aprile).

Primo posto per Robert Antonioli, secondo per Michele Boscacci, terzo per Matteo Eydallin. Ai piedi del podio altri due italiani: Davide Magnini quarto all’arrivo con 27” di svantaggio da Antonioli, quinto posto per Nadir Maguet a 51”.

1640 m di dislivello positivo con 5 ascese e quota massima di 3000 metri di quota in questa gara baciata dal sole ormai primaverile. Una sfida ad alto livello tecnico, 14 chilometri con addirittura due tratti da percorrere a piedi.

Boscacci è partito a tutto gas sulle nevi svizzere, ma è stato rallentato nell’ultima salita a causa di qualche crampo. Arrivato all’ultimo cambio di assetto praticamente in contemporanea con Antonioli, è stato poi superato da quest’ultimo, più veloce nel tagliare il traguardo con un tempo di 1:26’34, a soli 6 secondi di distacco dal secondo posto, 12 dal terzo.

Anche nella gara femminile il podio si è tinto di azzurro. Alle spalle della vincitrice Axelle Mollaret si sono posizionate rispettivamente al secondo e terzo posto Lorna Bonnel e Alba De Silvestro. Anche qui ben 13 chilometri con 1520 metri di dislivello positivo, chiusi dalla Mollaret in 1:37’04”.

La giornata di domenica dedicata alla gara vertical ha visto salire sul gradino più alto del podio lo svizzero Werner Marti. Al secondo posto l’espoir Davide Magnini, arrivato con soli 10 secondi di ritardo. Terzo posto per Michele Boscacci che ha chiuso con circa 20 secondi di ritardo da Marti.

 

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.