• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo

 

Il 2019 è stato dichiarato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali anno dello slow tourism, un’esperienza di viaggio al contempo classica e innovativaattraverso i percorsi storici, i cammini, le ciclovie, gli itinerari panoramici e quelli culturali: si tratta di tornare a promuovere concretamente i territori, le loro peculiarità storiche, le loro attrattive naturali più autentiche. Un modo di viaggiare che richiede un tipo diverso di mobilità, che presti particolare attenzione alla sostenibilità.

Il Gruppo FNM e Montagna.tv insieme promuoveranno il turismo lento legato alla montagna raccontando e passeggiando tra le località montane più suggestive.
 
colico, lago di como, slowmountain, turismo
Foto @ EccoLecco

 

Colico, un borgo tra lago e montagna

Sulle sponde del Lago di Como, Colico è un borgo che offre ai turisti tante opportunità per godersi una gita fuori porta tra il lago e la montagna.

Una volta arrivati, grazie al comodo collegamento ferroviario con le principali città lombarde, ci si potrà subito rilassare con una passeggiata sul lungolago che permette di inoltrarsi fino alla Riserva Naturale del Pian di Spagna, un’area protetta che offre tanti itinerari tra natura, cultura e storia e dove la terraferma, laghi e fiumi creano un ecosistema unico in cui poter ammirare la biodiversità tipica degli ambienti umidi e lacustri.

Poco fuori dalla Riserva, sulla sommità del colle di Monteggiolo, si trova il Forte di Fuentes, che fu costruito nel 1600 da Pedro Enriquez Acevedo conte di Fuentes, come ben racconta anche Alessandro Manzoni allíinterno dei Promessi Sposi. Nello stesso periodo venne anche costruito nelle vicinanze il Forte Montecchio Nord, ad oggi la fortezza militare meglio conservata in Europa.

Da Colico salendo il promontorio dell’Olgiasca, è possibile raggiungere l’Abbazia di Piona, dove, immersi nella quiete e nel verde, risiedono i monaci cistercensi. Da visitare la chiesa, in stile romanico lombardo, e l’annesso chiostro.

Per gli amanti del cicloturismo, dalla spiaggia di Colico parte la ciclabile della Valchiavenna che porta fino a Novate Mezzola attraverso magnifici paesaggi nella natura. Un’alternativa è pedalare lungo la ciclabile del Lago di Lecco che attraversa i borghi affacciati sul lago passando per Varenna e raggiungendo Lecco.

Se sono le Terre Alte che cercate, Colico, oltre ad essere porta d’accesso delle montagne della Valtellina e della Valchiavenna, sorge ai piedi del Monte Legnone, la cui salita è fra le più classiche escursioni delle Orobie occidentali. Una bella idea è dedicarci due giorni, con pernottamento al rifugio Scoggione.

 

Articolo precedenteArticolo successivo

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.