CronacaCuriositàNewsRubriche

Un bracconiere condannato a guardare “Bambi”

Un tribunale del Missouri ha decretato una punizione esemplare per un bracconiere. In aggiunta ad un anno di carcere, il 29enne David Berry Jr, appassionato di tiro al cervo a bordo di veicoli in periodi di divieto di caccia, è stato condannato a guardare il cartone animato della Disney “Bambi”.

Non solo una volta ma per tutta la durata del periodo di detenzione, una volta al mese. Oltre a ciò David dovrà pagare una multa di 51 mila dollari. Insieme a lui sotto processo anche il padre e il fratello in qualità di complici in queste barbare attività illegali.

Una scelta, quella del giudice statunitense, che ai più potrà sembrare una presa in giro, un atto di derisione. In realtà si tratta di una scelta ponderata e motivata dal fatto che il giovane agisse spinto da ego e avidità, senza alcun interesse nei confronti degli animali uccisi, totalmente privo dell’etica di un cacciatore. Le teste delle sue vittime venivano tagliate e portate a casa come trofeo, lasciando sul posto il corpo.

Si spera che il cartone animato possa fungere da stimolo educativo.

Riuscirà Bambi a scalfire il duro cuore roccioso del bracconiere? C’è chi ritiene di no e che la punizione più adeguata potesse essere l’obbligo per il giovane di seguire un corso di biologia e etica venatoria.

 

 

Tags

Articoli correlati

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close