• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Arrampicata

Dalle pareti rocciose ai grattacieli, la nuova impresa di Alex Honnold

Alex Honnold, Climbing, free solo© Charles Bethea / The NewYorker

Che il climber trentatreenne Alex Honnold sia un fuoriclasse senza paura l’abbiamo imparato con gli anni e, soprattutto, con le imprese mozzafiato alle quali ci ha abituati. Quella che subito viene alla mente risale all’anno scorso: la sua scalata in free solo degli oltre mille metri di “freerider”, su El Capitan. Ora, giunti al punto in cui ogni limite in parete sembra essere stato superato, Alex ha deciso di cambiare parete scegliendo quella di un grattacielo di Jersey City.

La struttura su cui l’americano avrebbe messo gli occhi è un palazzo di lusso di settanta piani chiamato Urby. Di costruzione recente, è caratterizzato da uno stile moderno: una sorta di torre composta da cubi a sbalzo che possono ricordare le irregolarità dei costoni di una parete di roccia.

L’inziativa è nata qualche mese fa, quando il Sindaco di Jersey City Steven Fulop ha avuto l’idea di organizzare la scalata per dare visibilità alla città. Durante i giorni delle proiezioni preliminari di “Free Solo“, il documentario prodotto dal National Geographic sulla sua incredibile impresa nello Yosemite, Honnold ha avuto l’occasione di testare la scalabilità del palazzo, assicurando di trovarlo praticabile ed interessante.

Nelle prossime settimane assisteremo quindi ad una nuova stupefacente performance dell’americano, pronto a ricordarci ancora una volta che i limiti sono fatti per essere superati.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.