Alpinismo

Ancora nessuna notizia di Boyan Petrov sullo Shisha Pangma

Non ci sono ancora notizie dell’alpinista bulgaro Boyan Petrov, di cui si hanno perso i contatti dal 3 maggio scorso, quando era stato avvistato dal campo base in parete in zona campo 3.

Le operazioni di ricerca sono al momento bloccate a causa del vento che in quota spazza la montagna a 80 km/h. Le raffiche dovrebbero diminuire domani mattina, ma il tempo sembrerebbe comunque mantenersi instabile.

Nel frattempo sono tornati al campo base Mario Vielmo, Sebastiano Vicentini e Klein David, dopo aver trascorso qualche giorno a Tiengri. I vari team stanno ora valutando cosa fare e come agire.

Petrov era partito il 29 aprile per un tentativo di vetta in solitaria, secondo le informazioni dell’agenzia, non avrebbe con sé nessun telefono satellitare e nemmeno una radio.

La flebile speranza di tutti è che l’alpinista bulgaro possa essere sceso da un’altra via e sia ad uno dei campi inferiori in attesa del bel tempo per scendere.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close