News

Nepal, i maoisti annunciano tregua unilaterale di tre mesi

immagine KATHMANDU, Nepal — La notizia arriva dall’agenzia di stampa indiana PTI. I ribelli maoisti avrebbero annunciato una tregua unilaterale di tre mesi. La tensione si allenta, quindi. Ma proseguono le richieste di una nuova costituzione.

“Il nostro esercito popolare di liberazione – ha dichiarato il leader dei ribelli maoisti Prachanda in un comunicato – non condurrà nessuna offensiva militare in questo periodo e resterà sulla difensiva. Crediamo che questa dichiarazione rispetti nel migliore dei modi l’aspirazione ad un’assemblea costituente”.

L’annuncio dei ribelli giunge dopo la decisione del re del Nepal Gyanendra di riaprire il parlamento, sciolto nel 2002. Il re ha lasciato le redini del potere in seguito agli scioperi e alle manifestazioni di protesta che hanno afflitto il Paese negli ultimi venti giorni.

I maoisti confidano che con le prossime elezioni venga eletta un’assemblea costituente e si riveda il ruolo della monarchia. Questa almeno la promessa del primo ministro in pectore, che dovrebbe andare a costituire il nuovo governo.

Intanto, racconta il nostro inviato a Kathmandu Martino Nicoletti: “Nella capitale sono spariti tutti i segni delle tensioni dei giorni scorsi. La città è stata ripulita. Si vive in un’atmosfera irreale, sospesa fra la tranquillità apparente e l’attesa di quello che verrà". 
 
Francesca Nava

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close