Sport

Fisi: chi sale e chi scende

immagine

MILANO — Il presidente Morzenti in persona gli aveva offerto una candidatura a consigliere della Fisi. E lui, un po’ per il fratello Fausto, un po’ perchè la famiglia è molto legata agli sport invernali, un po’ per la sua passione per lo sci, aveva accettato. Ma di mezzo si è messa la burocrazia.

E così Maurizio Radici – ex dirigente e consigliere federale del calcio, fratello del celebre Fausto, un tempo serie C di slalom – ha dovuto rinunciare.
 
La questione gira tutta intorno al regolamento per le elezioni Fisi che, a differenza di altri settori, non è per nulla interpretabile. E dice testualmente: possono entrare nel consiglio federale solo i membri tesserati come atleti, dirigenti o allenatori nella Fisi negli ultimi due anni. Purtroppo per lui, Maurizio Radici non lo è. O meglio, lo è sempre stato solo che negli ultimi anni non ha rinnovato la tessera.
 
Ma la famiglia che ha dato i natali a uno dei più grandi slalomisti della storia dello sport azzurro, potrebbe riservare ancora una sorpresa. Sarebbero infatti in corso consultazioni per spingere Olga o Angelo Radici a candidarsi al posto del fratello.
 
Intanto è confermata anche la candidatura a consigliere federale di Antonio Noris del team Ubi-Goggi. per lui si parla addirittura di un incarico prestigioso come la vicepresidenza della Fisi.
 
Definitivamente tramontata invece la possibilità che Manuela Di Centa possa correre per la presidenza. L’indimenticata campionessa di fondo e oggi parlamentare del Pdl resterà fuori per lo stesso motivo di Maurizio Radici: il mancato tesseramento negli ultimi due anni.   
 
WP

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close