News

Engadina, alpinista muore in valanga

immagine

BIVIO, Svizzera — Incidente mortale sotto valanga domenica scorsa in Engadina, nel Cantone svizzero dei Grigioni. Un alpinista tedesco di 48 anni stava scalando il versante orientale del Piz d’Emmat Dadaint insieme al figlio 16enne, quando il distaccamento di neve li ha travolti.

L’incidente è avvenuto domenica ma la polizia Cantonale ha dato la notizia solo ieri mattina. La vittima è un turista tedesco di 48 anni, che il giorno di San Valentino stava scalando con il figlio il Piz d’Emmat Dadaint, la montagna di 2.927 metri in Engadina.

Secondo quanto riferisce la stampa locale, i due erano in fase di salita e si trovavano sul versante orientale del Piz d’Emmat Dadaint all’altezza della Fuorcla Grevasalvas e poco a sud del Passo dello Julier, quando si è staccata la valanga.

L’allarme è scattato alla sera, intorno alle 19, quando cioè il proprietario del ristoratore al quale i due avevano raccontato il percorso che intendevano fare, ha allertato i soccorritori, preoccupato per il loro mancato rientro. Sul posto sono intervenuti una squadra del Club Alpino Svizzero e la Rega.

I soccorritori hanno individuato padre e figlio sotto un muro di neve: il ragazzo era ancora vivo ed è stato immediatamente trasportato con l’elicottero all’ospedale di Samedan. Per l’adulto invece era ormai troppo tardi.

Valentina d’Angella

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close