News

Spalare la neve è faticoso: allarme Usa

immagine

NEW YORK, Usa — Attenzione cari lettori. La neve non è pericolosa solo per chi guida o chi si trova a rischio valanghe. Lo è anche per chi la spala sul vialetto di casa. Il motivo? Per chi non se ne fosse accorto, si tratta di un’attività che richiede uno sforzo per muscoli e cuore: a sentirsi in dovere di mettere tutti in guardia, sono gli scienziati dell’American Academy of Orthopaedic Surgeons, che raccomandano una visita medica prima di imbracciare la pala.

Settantamila incidenti per pala da neve: strappi muscolari, distorsioni e infarti. Questi i dati rilevati nel 2008 negli Stati Uniti dalla Consumer Products Safety Commission, e che hanno messo in allarme le autorità sanitarie del paese. Ed ecco l’allarme, arrivato dall’America con il dovuto corredo di consigli e vademecum su come spalare la neve dal vialetto o dall’auto.

Punto primo: verificare il proprio stato di salute con il medico. Punto secondo: vestirsi adeguatamente con cappello, guanti, calzini caldi e stivali anti-scivolo. Punto terzo: fare frequenti pause e bere molto. Punto quarto: attenzione ai materiali, scegliere una pala adatta al proprio peso. Ultimo: studiare bene la traiettoria dove lanciare la neve, meglio in avanti e non indietro o di lato.

Consigli utili a risparmiare fatica, anche perchè probabilmente, ora che si è ottenuto il permesso medico e si è finito di prendere queste precauzioni, la neve si sarà già sciolta. Ma guai a scherzare, gli americani sono serissimi in questa loro campagna… destinata a far sapere che spalar neve è faticoso.

"Per spalare la neve si fanno molti piegamenti e si sollevano carichi – precisano gli scienziati – soprattutto se la neve è umida. Questo tipo di attività può risultare troppo impegnativa per chi non fa esercizio regolarmente. Se spalando si avverte dolore meglio fermarsi e riposarsi".

La differenza tra spalare la neve e altre attività fisiche, effettivamente, sfugge. Comunque, meglio un allarme in più che uno in meno. Viene però da chiedersi dove finiremo, se una nevicata di mezza giornata, qui, blocca strade, scuole, uffici, e in America ci sono settantamila morti e feriti tra chi tenta di spalarla. E sì che è un fenomeno che accade da sempre.

Sara Sottocornola

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close