News

Marche, scossa di terremoto all'alba

immagine

ANCONA — Ancora una scossa di terremoto piuttosto forte nel centro Italia. Dopo il sisma che in settimana ha colpito l’Appennino da Bologna a Firenze, stavolta la terra trema un po’ più in giù, nelle Marche.

Questa mattina una scossa di magnitudo 4,6 Richter è stata registrata alle 5.50 fra le province di Ancona e Macerata. Nonostante l’intensità del movimento tellurico, fortunatamente non sono registrati danni, probabilmente per la grande profondità dell’epicentro che secondo l’Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia, è stato fra i Comuni di Filottrano, Santa Maria Nuova, in provincia di Ancona, e di Appignano, Montecassiano e Montefano, in provincia di Macerata.
 
La scossa è avvenuta a una profondità di 37,7 chilometri. Il terremoto è stato avvertito chiaramente in una vasta area. Molta la gente scesa in strada. Altri hanno deciso di passare il resto della notte fuori casa, temendo conseguenze simili a quelle del terremoto in Abruzzo che colpì le Marche e l’Umbria il 26 settembre 1997.
 
Stando ai primi riscontri della Protezione civile non ci sarebbero danni a persone. La prima ricognizione è stata effettuata da un elicottero questa mattina alle 6.
 
WP

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close