Cronaca

Fungaiolo ritrovato morto in una forra

immagine

LAMON, Belluno — Un uomo di 53 anni è stato ritrovato ieri mattina senza vita in fondo ad una forra a Lamon, in provincia di Belluno. La vittima domenica si era avventurato nei boschi in cerca di funghi quando probabilmente è scivolato ed è caduto nelle acque del torrente Valmaggiore.

L’uomo era un 53enne residente a Lamon, un paese che sorge fra due lunghe vallate nella provincia Bellunese. Era uscito di casa domenica per andare per funghi, ma alla sera non aveva fatto ritorno. I familiari dapprima lo hanno cercato da soli, poi hanno dato l’allarme al Soccorso Alpino intorno alla mezzanotte.
 
La squadra della Stazione di Feltre ha setacciato i boschi vicini a Costa di Lamon, concentrandosi anche sulla stretta gola disegnata dal rio Valmaggiore. Proprio in una forra hanno avvistato un sacchetto di plastica che conteneva funghi, e poco pià avanti hanno trovato il corpo della vittima semi sommerso dall’acqua.
 
I soccorritori lo hanno portato fuori dal torrente, ma non hanno potuto far altro che constatarne il decesso. Impossibile recuperarlo al buio, per questo le operazioni sono state sospese fino a ieri mattina. Il luogo troppo stretto ha impedito l’arrivo dell’elicottero, così sei uomini della stazione di Feltre sono tornati sul luogo del ritrovamento a piedi. Hanno quindi recuperato il corpo e trasportato con una barella lungo la forra fino a valle. Al ponte di Arina, dove la salma e’ stata affidata al carro funebre.
 
Secondo le prime ricostruzioni l’uomo sarebbe scivolato in acqua molto più a monte, e poi la corrente lo avrebbe trascinato fino  a fermarsi nel luogo dove e’ stato rinvenuto, sotto una cascata verticale di una quindicina di metri.
 
 
Valentina d’Angella

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close