News

AGGIORNATO – Valanga a Tignes, 4 morti. Nessun altro disperso

AGGIORNAMENTO ore 18.40: Sono quattro gli sciatori morti e non dovrebbero esserci altre persone coinvolte dalla valanga distaccatasi a a Tignes. Le vittime sono un maestro di sci, di 59 anni, un uomo di 48 anni, il figlio di 15 e il figliastro di 19

Al momento dell’incidente, i quattro stavano raggiungendo a piedi, con lo snowboard in mano, una zona fuoripista da cui avrebbero voluto scendere. Una quinta persona era con loro, ma all’ultimo momento ha deciso di scendere dalla pista normale.

Per tutta la giornata si era parlato della presenza di una guida alpina e di almeno otto vittime a causa di un elenco errato della scuola sci organizzatrice del gruppo. In realtà ad accompagnare il gruppo era un maestro di sci e i partecipanti erano solo quattro, poiché alcuni degli iscritti al corso non si erano presentati.


AGGIORNAMENTO 16.00: Otto le vittime: cinque persone sono ancora sepolte, ma “non c’è alcuna speranza di ritrovarle vive”, secondo la polizia di Courchevel. In precedenza pareva fossero state estratte vive 2 persone, ma purtroppo la notizia è stata smentita successivamente dai soccorritori. 


Nove gli sciatori, tra cui una guida alpina, travolti da una valanga mentre stavano facendo un fuoripista a 2100 metri nella tarda mattinata di oggi, a Tignes, in Savoia, nelle Alpi francesi. 

Secondo i soccorritori quattro sarebbero i morti. 

La massa nevosa si è distaccata verso le 10.35 e, come riporta Le Dauphiné Liberé, aveva un fronte di 400 metri. L’allarme è stato lanciato verso le 11.00. Tre delle vittime sarebbero state trovate già prive di vita, mentre una è deceduta in seguito. Sono ancora in corso, anche con un elicottero, le ricerche degli altri sciatori.

Tignes, che si trova a pochi chilometri dal confine con il Piemonte, fa parte del rinomato comprensorio sciistico della Val d’Isère. Oggi il rischio valanghe era di tre su cinque.

 

(Foto: Le Dauphiné Liberé)

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close