News

Nove turisti salvati in Vallemaggia

immagine

GIUMAGLIO, Svizzera — Nove turisti belgi sono rimasti bloccati questa notte nelle acque del fiume Maggia, in Ticino. Il gruppo si trovava in valle per effettuare una discesa di canyoning nel torrente, ma è rimasto bloccato presso una cascata sopra il nucleo di Giumaglio.

A dare l’allarme alla polizia sono stati gli abitanti di Giumaglio, che intorno alle 21.30 hanno avvistato i fasci luminosi delle torce provenienti dalla zona di Pont Vecc. I belgi infatti, una volta constatato l’impossibilità di proseguire e superare la cascata, hanno inviato segnali di aiuto con le luci. Il gruppo, costituito da 9 persone, stava facendo canyoning in Vallemaggia, lungo il fiume omonimo. 
 
Le operazioni di recupero sono state piuttosto lunghe e si sono concluse intorno alle 2 del mattino. Gli uomini del Cas, della polizia, del Salva, i pompieri di Maggia e Locarno e l’elicottero della Rega sono intervenuti sul posto, un’area, a quanto pare, difficile da raggiungere.
 
Dopo circa 4 ore i primi 4 turisti sono stati evacuati con l’elicottero e mezz’ora dopo gli altri 5 via terra. Dopo un controllo medico sul posto il più anziano del gruppo è stato trasportato in elicottero all’ospedale dove i medici gli hanno  diagnosticato un principio di ipotermia. Le altre 8 persone invece non sarebbero in buone condizioni fisiche.  
 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close